La prospettiva è una rappresentazioni della realtà in tre dimensioni; può essere centrale o accidentale, con uno, due o tre punti di fuga.

Gli elementi che caratterizzano la prospettiva sono:

  • la linea dell'orizzonte: linea orizzontale (l.o.) che corrisponde all'altezza dei nostri occhi;
  • il punto di fuga: punto in cui convergono le linee di profondità; tale punto (P.F.) si trova sulla linea dell'orizzonte (l.o.);
  • le linee di profondità: si tratta delle linee che fanno percepire la terza dimensione, la profondità; tali linee convergono tutte nel punto di fuga (P.F.).

In questo articolo le immagini sono state da me realizzate in prospettiva CENTRALE (con un punto di fuga P.F.) e ACCIDENTALE (con due punti di fuga P.F., uno a destra e uno a sinistra), a mano libera con una penna nera su carta bianca; alcune sono state colorate con le matite e con i pennarelli; si tratta di semplici immagini di esempio.

Per riflettere sul disegno di figure in prospettiva si rimanda agli altri articoli presenti in questo sito nella categoria "Prospettiva" (Immagini - Prospettiva) e al video su Youtube intitolato "Edifici in prospettiva", dal quale è stata tratta l'immagine iniziale a colori

Prospettiva centrale

Prospettiva centrale: edifici su una piattaforma a gradoni

Prospettiva centrale: edifici che si specchiano nell'acqua

Prospettiva centrale: edifici che si specchiano nell'acqua

Prospettiva centrale: interno con cassettoni; suggestione proveniente dal Cenacolo di Leonardo da Vinci

Prospettiva centrale: interno con lucernario

Prospettiva centrale: semplice interno di una camera

Prospettiva centrale: esplosione di oggetti

Prospettiva centrale: esplosione di lettere-edifici

Prospettiva centrale: esplosione del mio nome

Prospettiva centrale: portali

Prospettiva centrale: corridoio

Prospettiva accidentale

Prospettiva accidentale: scritta "simpson" ad angolo

Prospettiva accidentale: scritta "superman"

Prospettiva accidentale: disegno realizzato prima a mano e poi al PC con un programma vettoriale

Prospettiva accidentale: composizione di solidi


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti; chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Clicca su OK per continuare. Per ulteriori informazioni visita la sezione Cookie Policy.